Damien Rice a Catania

Damien Rice non è solo un cantante, non è solo un cantautore, è un poeta irlandese.

Damien Rice

Poesia, canto musica, magia,

leggere le note…. tutto in tema!

Damien Rice arriva in Italia con il suo “Wood Water Wind Tour” e sarà a Catania il 18 luglio.

Non vorrei proprio perdermelo!

Anfiteatro Falcone Borsellino, Zafferana Etnea.

“Questo tour – viaggiando di concerto in concerto su un’antica barca a vela in legno – è come un sogno che è stato tenuto sotto un polveroso coperchio per più di 10 anni. Tutto questo ipnotico e affascinante moto di vele, corde e onde mi fanno sentire come trasportato dagli elementi sulla schiena di una creatura marina gigante e mitologica. E’ un posto in cui mi sento profondamente vulnerabile, e al tempo stesso immensamente libero.”

Ecco una delle sue più belle canzoni (a parer mio):

Colour me in

Testo della canzone:

I tried to repress it

Then I carried its crown

I reached out to undress it

And love let me down

Love let me down…

So I tried to erase it

But the ink bled right through

Almost drove myself crazy

When these words led to you

 

And all these useless dreams of living alone

Like a dogless bone…

 

So come let me love you

Come let me love you

And then… colour me in

Well I tried to control it

And cover it up

I reached out to console it

It was never enough

Never enough…

So I tried to forget it

That was all part of the show

Told myself I’d regret it

But what do I know

Like a dogless bone…

So come let me love you

Come let me love you

And then… colour me in

Come let me love you

Come let me take this through the end

Of all these useless dreams of living

In all these useless dreams

All these useless dreams of living

In all these old noes

Come let me love you

Come let me love you

Come let me love you

Come let me…

Traduzione

*

Ho cercato di reprimerlo

Poi ne ho portato la corona

Ho fatto per spogliarlo

E l’amore mi ha deluso

L’amore mi ha deluso

Quindi ho cercato di cancellarlo

Ma l’inchiostro ha lasciato la macchia

Sono quasi diventato pazzo

Quando queste parole mi hanno portato da te

 

E tutti questi inutili sogni di vivere da solo

Come un osso senza cane

Quindi vieni, lascia che ti ami

Vieni, lascia che ti ami

E dopo, colorami

Beh, ho provato a controllarlo

E a coprirlo

Ho fatto per consolarlo

Non era mai abbastanza

Mai abbastanza

Quindi ho provato a dimenticarlo

Era una parte dello spettacolo

Mi dissi che l’avrei rimpianto

Ma che ne so io?

E tutti questi inutili sogni di vivere da solo

Come un osso senza cane

Quindi vieni, lascia che ti ami

Vieni, lascia che ti ami

E dopo, colorami

Vieni, lascia che ti ami

Vieni, lascia che arrivi alla fine

Di tutti questi inutili sogni di vivere da solo

In tutti questi inutili sogni

Tutti questi inutili sogni di vivere

In tutti questi vecchi “no”

 

Vieni, lascia che ti ami

Vieni, lascia che ti ami

Vieni, lascia che ti ami

Vieni, lascia che…

 

 

Per le modalità acquisti biglietti, potete trovare utili informazioni su questa pagina–> ZAFFERANA

Lascia un commento